Dopo qualche suggerimento iniziale nel precedente articolo, arriviamo ora ad altri 5 consigli utili per completare il colloquio di lavoro senza intoppi: la prima impressione è fondamentale, giocatela bene!

  1. Preparati le risposte alle domande classiche: se l’interlocutore chiede come vorresti dare il tuo contributo dentro all’azienda o che esperienza reputi sia stata la meno gratificante o meno di successo per te, devi saper rispondere, senza tentennare.
  2. Se menti, ricordatelo: capita a tutti di non essere completamente sinceri, soprattutto ai primi incontri; e l’ansia da prestazione sicuramente non giocherà a tuo favore. Ma se menti, devi essere coerente con te stesso e ricordarti che al prossimo colloquio la versione dovrà essere sempre la stessa.
  3. Non parlare di soldi: questa regola vale ovviamente solo per il primo colloquio, durante il quale ognuno deve conoscere l’altro. Arrivare subito al sodo risulterebbe un po’ svilente; ci sono argomenti più interessanti di cui parlare prima, vero?
  4. Arriva preparato su quello che potrebbe essere il tuo lavoro: in linea generale, arriva preparato. Devi sapere il settore in cui opera l’azienda, qual è la politica aziendale, che possibilità ci sono. Se l’interlocutore non ti pone esplicitamente la domanda, chiedi tu approfondimenti, facendo intendere che hai delle informazioni di base.
  5. Ascolta e non interrompere: quando la persona che hai di fronte parla, aspetta che completi il discorso. Per colui che spiega, non c’è cosa più snervante dell’impossibilità di giungere al punto. Hai tutto il tempo per dimostrare che sei preparato, farti conoscere e dire la tua.

Metti in pratica questi consigli per affrontare al meglio il tuo colloquio di lavoro: anche se apparentemente banali, sapranno sicuramente dare i loro frutti. Inizia subito a farti conoscere tramite il primo Social-Local-Personal network: giovani ed aziende possono finalmente mettersi in contatto in modo semplice e sicuro. Vai su www.nettowork.it.